Venghino, venghino alla Borsa dei Rifiuti
Capital
Arianna
1/10/2000


Ha cominciato da bambino a fare "l'inventore". Adesso, a 30 anni, Silvano Coletti, imprenditore pavese, ha varato la prima contrattazione telematica del "trash". E la Nomura ha deciso di quotarlo a Milano.

Non beve vino nè superalcolici (all'ora dell'aperitivo ordina succo di pomodoro), non fuma, non lo troverete mai in una discoteca e si accontenta della sua vecchia Golf; è single e non ci pensa nemmeno a lasciare la sua casa di provincia. E' Silvano Coletti, romano di nascita e pavese di adozione, promessa dela new economy italiana...

Documento: Venghino alla Borsa dei Rifiuti - Pdf
Link: http://www.ecosquare.com



Johannesburg. Avanguardia d'Africa
Capital
Arianna
1/11/1999


Multietnica più di New York. Con il record di telefonini e computer del continente. Jozi, come la chiamano i suoi abitanti, è oltre il Duemila. A cominciare dal business, che attira già molti imprenditori italiani.

Johannesburg (Sudafrica) - A guardarla dall'alto, dopo il tramonto, sembra un gigantesco organismo vivente solcato da archi elettrici che si incrociano in ogni direzione. E la senti pulsare sotto di te - magia complessa ed enigmatica creata dalle mani dell'uomo - mentre Mercedes e Bmw sfrecciano nella notte illuminando palazzi di cristallo...

Documento: Johannesburg. Avanguardia d'Africa - Pdf



Maputo. L'Avana d'Africa
Capital
Arianna
1/4/1999


A Maputo la guerra civile è ormai solo un ricordo. Coloratissima e sempre più vivace, la capitale del Mozambico ha ripreso a vivere, rivelando un'anima coloniale e ritmi afrolatini che fann pensare alle città caraibiche. Ma c'è un altro motivo che la rende unica: fa da porta d'accesso a 2.500 chilometri di splendide spiagge sull'Oceano Indiano. Ancora deserte.

La chiamano già "la nuova Avana": sono bastati sette anni di pace per far risorgere dalle ceneri dell'oblio la capitale di un Mozambico passato attraverso 20 anni di guerra civile. Dove fino a pochi anni fa i caschi blu dell'Onu vedevano solo miseria e degrado, ora i turisti riconoscono nella Maputo di fine Millennio una città un pò sfatta ma ancora bella, con atmosfere afro-latine da far invidia alla capitale cubana...

Documento: Maputo - L'Avana d'Africa - Pdf



Namibia. L'altra Baviera
Capital
Stefano
1/1/1999


Namibia. Le chiese neogotiche, l'Allgemeine Zeitung, l'Apfelstrudel. E' l'anima tedesca del Paese africano. Molti già la conoscono. Ma pochi sanno che cosa sta succedendo a quella indigena. Semplice: sta scomparendo.

Windhoek (Namibia) - "Guten Morgen". Mi guarda sorridendo con la sua schiera di denti bianchi e regolari mentre mi porge l'Allgemeine Zeitung. Alle sue spalle si scorge la targa con il nome della strada in cui ci troviamo: è la Peter Muller Strasse, che porta alla Christus Kirche, la cattedrale della citta', un edificio neo gotico le cui vetrate furono donate il secolo scorso dal Kaiser Wilhelm II. Sarebbe tutto alquanto normale se il venditore di giornali non fosse nero come la pece e la città in questione non si trovasse in fondo all'Africa. A Windhoek, per la precisione. E cioe' in Namibia, una sterminata distesa di sabbia grande tre volte l'Italia, un deserto arido, solcato da sporadici fiumi perennemente asciutti, tranne quando il cielo in pochi giorni scarica - si fa per dire - i 500 millimetri d'acqua cui il Paese ha diritto in un anno...

Documento: Namibia, l'altra Baviera



Un te' nel deserto
Capital
Arianna
1/1/1999


Namib desert (Namibia) - In lingua ottentotta Namib significa “luogo senza persone”. Un modo poetico per descrivere una lingua di sabbia rovente, sassi e picchi rocciosi lunga 2000 km e lambita dalle gelide acque dell’Atlantico. Un luogo magico, proprio perché così insolito e desolato, animato da dune gigantesche. Nel silenzio più assoluto si ode solo il respiro del vento che, danzando sulle creste di sabbia, muta centimetro dopo centimetro la fisionomia di un mare senz’acqua. La maggior parte del territorio della Namibia costituisce il Namib-Naukluft Park, che con i suoi cinque milioni di ettari rappresenta per grandezza la terza riserva naturale di tutta l'Africa. [continua...]

Documento: Namibia. Un tè nel deserto - Pdf
Documento: Cartina



Palcoscenico nel deserto
Capital
Arianna e Stefano
1/6/1998


Una maestosa piazza che spunta dalla sabbia. Seicento metri di colonne: Jerash, in Giordania, è il luogo ideale dell'antica Roma. Con le memorie di Adriano

Jerash (Giordania) - E' stata la sabbia, che per secoli l'ha ricoperta come un silenzioso manto protettore, a conservare Jerash pressochè intatta fino ai giorni nostri. La sua resurrezione cominciò nel 1925, quando le prime squadre di archeologi inglesi la fecero riemergere alla luce abbagliante del sole giordano dopo che un viaggiatore tedesco, Ulrich Seetzen, l'aveva individuata nel 1806. [continua...]



Un bazar alla fine del mondo
Capital
Arianna e Stefano
1/2/1998


Lungo la Via della seta, al confine con il Pakistan e con l'altopiano del Pamir, c'è un'oasi medievale sopravvissuta all'era cibernetica: è il mercato di Kashgar. Dove non si va per comperare ma per scoprire il fascino del caos

Kashgar (Altopiano del Pamir) - Nell'era del viaggio facile, sapientemente programmato e igienicamente asettico, ci vuole una buona dose di divorante curiosità per spingersi fino a Kashgar, la prima tappa cinese lungo la Via della Seta dopo il confine col Pakistan. [continua...]



La guerra dei diamanti
Capital
Stefano
1/7/1997


Nelson Mandela mette sotto accusa la De Beers. In Zaire il nuovo leader Kabila minaccia di rivolgersi ad altri. Russi ed australiani hanno deciso di fare per conto proprio. Per il più grande monopolio del mondo, quello della società sudafricana, la fine potrebbe essere vicina. [continua...]

Documento: La guerra dei diamanti - Pdf



La maledizione delle piramidi
Capital
Stefano
1/6/1997


Tirana (Albania)- Una forte dose di ipocrisia ha attraversato l’intera vicenda delle piramidi albenesi, il cui crollo ha fatto da sfondo alla dissoluzione dello Stato e al collasso del Paese. A partire dal nome con cui in albanese, lingua imprecisa e sprovvista di numerosi vocaboli, sono state indicate le “piramidi”: fajde, letteralmente “usura”. Cioè un prestito ad altissimi interessi concesso a chi ha bisogno di capitale. Estremizzando il concetto si potrebbe dire che le varie Vefa, Gjalliça, Populli sono sull’orlo del fallimento perchè il popolo “usuraio” ha chiesto interessi troppo alti. Quello stesso popolo che non ha saputo o voluto far tesoro del precedente di Heydin Seidia. Costui, nel 1991, sostenendo di voler finanziare la costruzione a Tirana di un albergo da affiliare alla catena Sheraton raccolse, con un meccanismo simile a quello delle piramidi, circa 10 milioni di dollari e si dileguò. In cambio lasciò un’inizio di scavo, ribattezzato, non a caso, “il buco”, che, sebbene sia tuttora visibile in Rruga e Dibres, non sembra aver insegnato molto agli albanesi. Non meno ipocrita è stato il governo che ha tollerato, quando non facilitato, la nascita degli schemi piramidali; che peraltro svolgevano, anche se in modo improprio, una funzione di redistribuzione dei redditi e di ammortizzatore sociale. [continua...]

Documento: La maledizione delle piramidi - Pdf



Un'avventura albanese
Capital
Stefano
1/6/1997


Durazzo (Albiania) - Era nato tutto quasi per caso. Una vacanza in Grecia, un’innata curiosità e un fuoristrada con cui sconfinare nell’allora misteriosa terra d’Albania. “Lì c’era tutto da fare o da rifare”, [continua...]







per chi
Aziende
Case editrici
Centri di formazione
Enti internazionali
Istituti di ricerca
Istituzioni pubbliche
Organismi Accademici
Organizzatori di eventi
Testate giornalistiche
- 24 - Mensile Sole 24 Ore
- Aria
- Avvenire
- BrainHeart
- Business Day
- Businet
- Capital
- Corriere della Sera
- Corriere ins. Economia
- D di Repubblica
- Domus
- Drome
- Elle
- First Panorama
- Flair
- Focus
- Galileo
- Gente Viaggi
- Geo
- Gioia
- Glamour
- GQ
- Grazia
- Gulliver
- Happy Web
- IL - Magazine de Il Sole 24 Ore
- Il Corriere delle Tlc
- Il Diario
- Il Foglio
- Il Messaggero
- Il Mondo
- Il Sole 24 Ore
- Io Donna - Corriere della Sera
- Kompanya - Компания (settimanale economico russo)
- L'Espresso
- L'Unità
- La Stampa
- Limes
- Linus
- Living Africa
- Macchina del tempo
- Management & Tlc
- Marie Claire
- Max
- Moby Dick
- Mondo Economico
- Next
- Panorama
- Panorama Travel
- Puntocom
- Repubblica
- SBS
- SkyTG24 - weblog
- Soloimpresa
- Specchio
- TSheets
- Vita e Pensiero
- Volontari per lo sviluppo
- Web Marketing Tools
- Wireless