Il conto al ristorante? Qui lo decide il cliente
Grazia
Arianna
25/4/2008


Andare al ristorante e pagare quello che si vuole, in base alle proprie disponibilità economiche e, soprattutto, alla propria coscienza. Questo lo spirito con cui sono nati – e stanno prosperando – a Melbourne una serie di ristoranti chiamati "Lentil as Anything". Si ordina da un menu – rigorosamente vegetariano/vegano – si consuma e, al momento di uscire, invece di dirigersi alla cassa si lascia il proprio obolo in una "magic box", una sorta di grande salvadanaio dove i clienti infilano le banconote in base a quello che reputano sia il giusto (nessuno viene a sapere quanto ognuno versa). Esistono già cinque ristoranti di questo tipo aperti in vari punti della città da Shanaka Fernando, un simpatico trentottenne originario dello Sri Lanka. [continua...]

Documento: Il conto al ristorante? Qui lo decide il cliente - Pdf



E-mail da... Montréal
Grazia
Arianna
21/11/2007


Qui i graffiti di strada sono legali. E molto ben pagati.
L'intera città è un grande museo all'aperto. Presto, oltre ai murales, sulle pareti si potranno leggere le parole di cittadini illustri, come Leonard Cohen e Mordecai Richler.

La chiamano "aerosol art", l'arte della bomboletta spray. Così, invece di piangere su una piaga urbana, a Montréal stanno nobilitando i graffiti di strada, con tutto il loro corollario di espressioni creative: lettering, tagging, wildstyles, murales.
Un tripudio di colori per contrastare il grigio del cemento. Al ritmo dell'hip hop. E se c’è ancora chi guarda ai graffiti urbani come a pure forme di vandalismo, un numero crescente di persone – e aziende – comincia a riconoscerne la portata estetica. [continua...]

Documento: E mail da... Montréal - Pdf



E-mail da Adelaide
Grazia
Arianna
12/9/2006


In Australia le house sitter hanno molto mercato.
Tra gli house sitter più richiesti ci sono pensionati, studenti che girano l'Australia a costo zero, ma anche giovani coppie che vogliono risparmiare sull'affitto.

“Mi serve un house-sitter dal 14 settembre al 10 di ottobre. Ho una ‘terrace house’ (tipica casa australiana in stile vittoriano) vicino al porto, con vista sulla città. A cinque minuti dalla spiaggia. Ho due Labrador e un giardino da innaffiare saltuariamente”. Gli ultimi due dati sono i più importanti per chi scorre annunci di questo tipo via Internet o nei quotidiani locali di Adelaide, capitale dello Stato del Southern Australia. E’ in questa città australiana che ha infatti più preso piede l’house sitting, evoluzione del più classico baby-sitting. [continua...]

Documento: E-mail da Adelaide - Pdf



E-mail da Melbourne: le australiane si fanno belle con i fiori degli aborigeni
Grazia
Arianna
9/5/2006


Dopo averla a lungo bistrattata, ora gli australiani “bianchi” – proiettati sulle vie del cosmopolitismo e dell’integrazione multietnica - sono pronti a riconoscere il valore dell’antica conoscenza aborigena, soprattutto quando si tratta di cura del corpo e del sé. Per questo quando ora entrano in una Spa (e lo fanno sempre più spesso) non mancano di richiedere un massaggio condotto secondo le tradizionali (millenarie) tecniche indigene. Per gli aborigeni la terapia è preventiva e si basa sul mantenimento dell’equilibrio tra corpo e natura attraverso l’uso di speciali fiori ed erbe, argille, olii essenziali e sali. Ed è grazie al massaggio che le energie del corpo possono ri-entrare in contatto con quelle della Terra. [continua...]

Documento: Pdf



Io fra i Boscimani
Grazia
Arianna e Stefano
3/3/1999


Bushmanland (Namibia e Botswana) - Ho conosciuto i nostri antenati viventi. Sono stata fra i Boscimani, un popolo ancora in primitiva armonia con la Grande Madre, la natura. Esseri umani che mantengono il ritmo e il respiro della vita come era diecimila anni fa. Oggi di questo popolo che ci ricorda come fummo restano poco più di 6mila individui. Concentrati fra Namibia e Botswana, a cavallo di un confine per loro inspiegabile, i boscimani abitano la regione del Kalahari. Una landa piatta e sterminata....
[continua...]

Documento: Grazia, Io fra i Boscimani (3 marzo 1999) .pdf



La Baviera? E' in Namibia
Grazia
Arianna e Stefano
22/1/1999


Swakopmund (Namibia) - C'è un luogo alla fine dell'Africa, affacciato sulle infinite distese dell'Atlantico meridionale, che vive nella magia della sua eccentricità. E' la Namibia, dove il deserto ama la Sachertorte, dove i camerieri, dalla carnagione nero pece, parlano tedesco come ad Amburg; dove le residenze in stile prussiano e i tetti a guglia delle chiese si stagliano contro un mare di sabbia vasto tre volte l'Italia; dove il quotidiano più letto dalle élite politico-economiche è la "Frankfurter Allgemeine"...

Documento: La Baviera? E' in Namibia - Pdf







per chi
Aziende
Case editrici
Centri di formazione
Enti internazionali
Istituti di ricerca
Istituzioni pubbliche
Organismi Accademici
Organizzatori di eventi
Testate giornalistiche
- 24 - Mensile Sole 24 Ore
- Aria
- Avvenire
- BrainHeart
- Business Day
- Businet
- Capital
- Corriere della Sera
- Corriere ins. Economia
- D di Repubblica
- Domus
- Drome
- Elle
- First Panorama
- Flair
- Focus
- Galileo
- Gente Viaggi
- Geo
- Gioia
- Glamour
- GQ
- Grazia
- Gulliver
- Happy Web
- IL - Magazine de Il Sole 24 Ore
- Il Corriere delle Tlc
- Il Diario
- Il Foglio
- Il Messaggero
- Il Mondo
- Il Sole 24 Ore
- Io Donna - Corriere della Sera
- Kompanya - Компания (settimanale economico russo)
- L'Espresso
- L'Unità
- La Stampa
- Limes
- Linus
- Living Africa
- Macchina del tempo
- Management & Tlc
- Marie Claire
- Max
- Moby Dick
- Mondo Economico
- Next
- Panorama
- Panorama Travel
- Puntocom
- Repubblica
- SBS
- SkyTG24 - weblog
- Soloimpresa
- Specchio
- TSheets
- Vita e Pensiero
- Volontari per lo sviluppo
- Web Marketing Tools
- Wireless