Uganda. Re o presidente?
Arianna e Stefano


Eravamo atterrati a Kampala per incontrare e intervistare il presidente Yoweri Museveni ma, per improrogabili ragioni di Stato, ci dovemmo accontentare del suo Ministro delle finanze.
In compenso riuscimmo ad avere un colloquio con il "Kabaka", il re dei Baganda, l'etnia maggioritaria dell'Uganda. Oggi č molto meno potente di un tempo (per sopravvivere durante l'esilio cui fu forzato durante la micidiale accoppiata Obote-Idi Amin ha fatto il cameriere a Londra) ma rimane tuttora avvolto dal fascino di un potere magico e dall'incondizionato rispetto della sua tribł (il ritmo degli inchini profusi al Kabaka dal segretario di Corte mentre ci introduceva a Sua maestą era... imbarazzante).