Congo, Kabila resiste ma ormai è solo
Il Sole 24 Ore
Stefano
12/8/1998


Johannesburg (Sudafrica) - C'è stata una battuta d'arresto nell'avanzata dei ribelli contro Laurent Kabila. Ieri fonti governative della Repubblica democratica del Congo (Rdc) hanno affermato che le forze in rivolta contro il presidente sono state fermate sul fronte est, quello che si snoda lungo l'asse Goma-Bukavu-Uvira, e respinte sul fronte ovest, dove sarebbe stata riconquistata la città di Boma, 400 chilometri a sud-ovest della capitale Kinshasa. [continua...]



Le bombe, uno sfregio all'Africa
Il Sole 24 Ore
Stefano
9/8/1998


Johannesburg (Sudafrica) - C'era una volta il 'Rinascimento Africano'. Negli ultimi due anni molto si è parlato di rinascita del Continente Nero, dopo decenni di un buio degno del peggior Medio evo: il colonialismo e il giogo, i disastri - salvo rare eccezioni - dei Governi post-coloniali e i condizionamenti della guerra fredda, che avevano fatto dell'Africa il risiko dei due blocchi.
Il politico più ammirato del Continente Nero, il presidente sudafricano, Nelson mandela, si era fatto personalmente portavoce di questo concetto affascinante, secondo il quale l'Africa stava finalmente imboccando la strada dell'affrancamento dai suoi problemi di sempre: guerre, carestie, malgoverno e scontri tribali o, più spesso, pulizie etniche. [continua...]

Documento: Le bombe, uno sfregio all'Africa - Pdf



L'estremismo islamico fa strage in Africa
Il Sole 24 Ore
Stefano
8/8/1998


Johannesburg (Sudafrica) - Le rappresentanze diplomatiche americane in Kenya e Tanzania sono state vittime di due attentati, molto probabilmente coordinati fra loro. Ieri, a metà mattinata, a distanza di pochi minuti l'una dall'altra, due bombe sono esplose a ridosso delle due ambasciate. [continua...]



Maledetta Malaria
Il Mondo
Stefano
7/8/1998


Johannesburg (Sudafrica) - Tre milioni di morti ogni anno, piu' di tutte le vittime che la "peste del secolo", l'Aids, ha fatto negli ultimi quindici anni. Nonostante cio' il Plasmodium falciparum, il parassita che causa la malaria, compie le sue stragi nell'indifferenza dei piu', mietendo vittime, in gran parte bambini, senza clamore, quasi indisturbato. Non ci sono grida di dolore o massicce campagne di sensibilizzazione e sui giornali compare qualche riga solo quando in Europa qualcuno, di ritorno da una vacanza esotica, paga la propria disinformazione con il prezzo piu' alto: la vita. [continua...]

Documento: Maledetta Malaria - Pdf



Violenti scontri nell'est del Congo - Kabila minaccia guerra al Ruanda
Il Sole 24 Ore
Stefano
6/8/1998


Johannesburg (Sudafrica) - Si fa sempre più tesa la situazione tra Congo e Ruanda. Il presidente congolese, Laurent-Desiré Kabila ha minacciato di dichiarare guerra al Ruanda colpevole, a suo dire, di aiutare i rivoltosi banyamulenge (congolesi tutsi). Il Ruanda ha smentito di essere coinvolto nella ribellione contro il presidente congolese Laurent-Desiré Kabila, proseguono i combattimenti tra ribelli e truppe governative. [continua...]



Il turismo etnico aiuterà le tribù dei boscimani
Corriere della Sera
Arianna
26/7/1998


"Credo che sia inevitabile: l'antico modo di vivere delle popolazioni San (i Boscimani) è destinato a scomparire per sempre" commenta amaro Phillip Tobias, famoso paleoantropologo sudafricano e primo teorizzatore dell'esistenza dell'Homo abilis nella nostra catena evolutiva. "Pronosticai la scomparsa della loro cultura di cacciatori-raccoglitori già dopo la mia prima spedizione nel deserto del Kalahari. Allora scrissi che entro l'anno 2000 si sarebbero estinti definitivamente"...



Porto franco a Maputo
Il Mondo
Stefano
24/7/1998


Maputo (Mozambico) - Ora si sta bene", dicono i cittadini di Maputo, la capitale mozambicana. "Ora che non c'e' piu' la guerra". Dopo vent'anni di scontri fratricidi, la speranza e' tornata in Mozambico. Un Paese che non ha mai avuto una vita facile, sin dal XVI secolo, quando Vasco da Gama sbarco' sulle coste a nord di Maputo inaugurando la dominazione portoghese: 500 anni durissimi per il Mozambico e la popolazione locale, entrambi sfruttati ferocemente. Nel 1975, dopo vent'anni di lotta armata dei movimenti di liberazione e grazie alla "rivoluzione dei garofani" che spazzo' il regime salazarista a Lisbona, fu proclamata l'indipendenza. Ma, com'e' spesso accaduto in Africa, non fu l'avvio della rinascita, ma il preludio alla tragedia. [continua...]

Documento: Porto franco a Maputo - Pdf



In Angola rischi di guerra - E scattano le sanzioni
II Sole 24 Ore
Stefano
22/7/1998


Namibia del Nord - A Lunda Norte, provincia settentrionale dell'Angola, ricchissima di diamanti, c'è stato un triste e purtroppo atteso ritorno: la guerra civile. I protagonisti sono gli stessi di sempre: l'esercito governativo del Mpla e i ribelli dell'Unita di Jonas Savimbi che, con interruzioni più fittizie che reali, da vent'anni si combattono senza esclusione di colpi. [continua...]



Sudafrica, italiani in testa per il maxi-ordine militare
Il Sole 24 Ore
Stefano
21/7/1998


Pretoria (Sudafrica) - Il ministro della Difesa Beniamino Andreatta è in visita ufficiale in Sudafrica, dove ha incontrato il suo omologo Joe Modise e il ministro degli Esteri Alfred Nzo. [continua...]



Sviluppo minato - Africa, tempi e costi di una guerra giusta: la bonifica dei suoli
Il Mondo
Stefano
26/6/1998


Corrumano (Mozambico) - Mateus Cruz, guerrigliero angolano nella guerra di liberazione contro i colonialisti portoghesi, nel 1965 aveva minato una strada nel nord del Paese. Tre mesi fa e' tornato su quella strada, assieme ad alcuni sminatori, per indicare loro la posizione degli ordigni che trent'anni dopo erano ancora la', funzionanti, pronti a fare nuove vittime. Gia', perche' la mina anti uomo puo' aspettare. Non fa niente se la guerra durante la quale e' stata posata nel frattempo e' finita sui libri di storia. Lei rimarra' li' fino a quando non avra' ricevuto il suo tributo di sangue. Poco importa se non sara' un soldato. Anche un bambino che gioca o una donna che va a prendere l' acqua per il villaggio andra' bene. [continua...]

Documento: Sviluppo minato - Pdf